Aggiornamento Iata 2021 per il trasporto di merci pericolose

Una sintesi degli aggiornamenti Iata 2021

Schema di sintesi delle novità del Manuale Iata 2021 Ed. 62. Per maggiori informazioni puoi contattare i nostri Dangerous Goods Specialist per telefono, email o compilando il form nella pagina Contatti.

Proponiamo una sintesi schematica non esaustiva degli aggiornamenti più significativi presenti nella nuova edizione del Manuale Iata in vigore per l’anno 2021. Il testo è tratto dal riepilogo degli aggiornamenti pubblicato sul sito Iata.
Per l’utilizzo tecnico delle informazioni, si raccomanda di fare riferimento esclusivamente al Manuale DGR Iata ed. 62. Per maggiori informazioni, invitiamo a visitare la nostra pagina dedicata al servizio di imballaggio di merci pericolose, oppure contattarci direttamente accedendo alla pagina dei Contatti.

1 - Applicability

1.2.7 - Exceptions.

La lista delle eccezioni è stata rivista per includere le merci pericolose necessarie per la conservazione degli organi destinati al trapianto e le sostanze pericolose rilasciate durante le attività di disinfestazione.

1.5 - Training Requirements.

È stata adottata la sottosezione 1.5 già presentata nell'Appendice I dell’ed. 61-2020 al fine di implementare formazione e valutazione sulle merci pericolose con approccio basato sulla competenza ed applicazione (Competency Based Training).
La sottosezione 1.5 ed.61-2020 è stata spostata nell'Allegato A dell'Appendice H in quanto è previsto un periodo di transizione di due anni, fino al 31 dicembre 2022, durante il quale è possibile continuare ad applicare le disposizioni della 61^ edizione.

1.7 - Dangerous Goods Security.

Sono state aggiunte nuove voci all'elenco indicativo delle merci pericolose ad alto rischio riportato nella Tabella 1.7.A.

2 - Limitations

2.3 - Dangerous Goods Carried by Passengers or Crew

2.3.2.2

Le disposizioni per gli ausili alla mobilità alimentati da batterie al nichel-metallo idruro o batterie a secco sono state riviste per consentire al passeggero di trasportare fino a due batterie di riserva per ausilio.

2.3.4.2

È stato modificato il quantitativo consentito per il trasporto di dispositivi di sicurezza autogonfiabili, es. giubbotto di salvataggio, per consentire fino a due dispositivi di sicurezza a persona e non più di due cartucce di gas di scorta per dispositivo.

2.3.5.8

Le disposizioni per i dispositivi elettronici portatili (PED) e le batterie di ricambio per PED sono state riviste per unificare le disposizioni per le sigarette elettroniche e quelle per PED alimentati da batterie a tenuta stagna presenti nella sez. 2.3.5.8. È stato aggiunto un chiarimento che specifica l’applicazione delle disposizioni anche alle batterie a secco e al nichel-metallo idruro e non solo batterie al litio.

2.4 - Transport of Dangerous Goods by Post

2.4.2 (a)

È stato modificato per identificare che laddove il ghiaccio secco viene utilizzato come refrigerante per UN 3373, tutti i requisiti della (Packing Instruction) PI 954 devono essere soddisfatti e l’operatore postale (DPO) deve presentare all'operatore di volo l'articolo da spedire separatamente dall'altra posta per consentire all'operatore di conformarsi ai requisiti applicabili per l'accettazione e le informazioni al comandante.

3 - Classification

3.6.2.5

Aggiunta di nuovi criteri per i rifiuti medici solidi contenenti sostanze infettive di categoria A.

3.8.3

Modifiche di criteri di assegnazione dei gruppi di imballaggio a sostanze e miscele corrosive

4 - Identification

4.2 - List of Dangerous Goods

Le modifiche alla lista delle merci pericolose includono:

  • aggiunta di tre nuovi numeri ONU, UN 0511, UN 0512 e UN 0513 per i detonatori elettronici nelle divisioni rispettivamente 1.1B, 1.4B e 1.4S;
  • aggiunta di un nuovo Proper Shipping Name (PSN) per l’UN 3363: Dangerous goods in articles;
  • aggiunta di un nuovo numero ONU, UN 3549 per i rifiuti sanitari: animali e medici di categoria A, umani di categoria A;
  • è stato modificato l’UN 2216, relativo alla Farina di pesce stabilizzata (Fish meal, stabilized). Non è più proibito/ vietato, ma consentito sia sugli aerei passeggeri che sugli aerei cargo;
  • l’istruzione di imballaggio per UN 3291, Rifiuti biomedici n.o.s., Rifiuti clinici non specificati n.o.s., Rifiuti sanitari n.o.s. e Rifiuti sanitari regolamentati n.o.s. è stata modificato da PI 622 a PI 621;
  • aggiunto “stabilized” al PSN di UN 2522, 2-dimetilamminoetilmetacrilato.

4.4 - Special Provisions

Le modifiche alle disposizioni speciali comprendono:

  • inclusione dello Stato dell'operatore quale autorità di approvazione per le batterie al litio spedite secondo le disposizioni speciali SP A88 e A99. Anche queste disposizioni speciali sono state riviste per identificare che numero di istruzione d’imballaggio riportato sulla Shipper’s declaration deve essere quello individuato nell'apposito provvedimento dal Supplemento alle Istruzioni Tecniche ICAO, ovvero PI 910 per A88 e PI 974 per A99;
  • sostituzione di "machinery or apparatus" con "article" nella A107. Questa modifica riflette l'aggiunta del nuovo PSN Dangerous goods in articles per UN 3363;
  • revisione ad A145 per includere riferimenti a cartucce di gas scariche e piccoli contenitori per rifiuti contenenti gas. La disposizione speciale ora include che le cartucce di gas scariche e i contenitori dei rifiuti gassosi di piccole dimensioni, che sono stati riempiti con un gas di divisione 2.2 e sono stati perforati non sono regolamentati;
  • modifiche significative alla A154 relative a batterie al litio danneggiate e difettose;
  • revisione alla A201 per consentire il trasporto, in caso di urgente necessità medica, di batterie al litio su un aeromobile passeggeri previa approvazione dello Stato di origine e dell'operatore;
  • revisione alla A201 per consentire il trasporto, in caso di urgente necessità medica, di batterie al litio su un aeromobile passeggeri previa approvazione dello Stato di origine e dell'operatore.

Le nuove disposizioni speciali comprendono:

  • nuova SP A215 assegnata a UN 3077 e UN 3082 che consente allo spedizioniere di utilizzare un PSN esistente come nome tecnico;
  • nuova SP A219: assegnata a UN 2216, Fish meal, stabilized specificando che al pesce devono essere aggiunti antiossidanti edibili per prevenire la combustione spontanea.

Sezione 5 - Packing

5.0.2.5

Viene qui specificato che gli imballaggi possono soddisfare vari criteri di progettazione e possono quindi avere più di un marchio d’omologazione UN.

Packing Instruction (PI)

PI 378 e PI 972 - Modificate per permettere ai macchinari di contenere fino a un quarto di capacità del serbatoio di carburante quando il macchinario non può essere caricato se non in posizione verticale

PI 457, PI 463, PI 465, PI 470, PI 471, PI 479, PI 482, PI 490, PI 491, PI 555 - Modificato l’elenco di imballaggi singoli ammessi nelle PI allineandoli a quelli consentiti nelle UN Model Regulations e altrove nel manuale DGR

PI 492, PI 870, PI 871, PI 872 - Modificate per specificare che celle e/o batterie sono imballate direttamente negli imballaggi esterni

PI 622 - Rinumerata PI 621 per allineamento alle UN Model Regulations

PI 650 e PI 959 - Sono state riviste per chiarire che il marchio a forma di diamante con il numero UN deve apparire per intero su un lato del collo

PI 956 - Modificata per comprendere il riferimento a UN 2216 Fish meal, stabilized

PI 957 - Modificata per consentire sia imballaggi combinati che imballaggi singoli

PI 962 - Modificata per comprendere il riferimento al nuovo PSN Dangerous goods in articles e quindi usare “article” o “articles” al posto di “machinery or apparatus”

PI Y963 - Modificata per indicare che un ULD preparato da un singolo mittente può contenere ghiaccio secco come refrigerante per “consumer commodities”

da PI 965 a PI 970 - Modificate per:

  • indicare specificatamente che pile o batterie al litio identificate come danneggiate o difettose in conformità con SP A154 sono vietate al trasporto;
  • indicare che quando ci sono più colli, in unica AWB, nella Sezione II provenienti da istruzioni di imballaggio diverse, le frasi da riportare su tale documento possono essere riassunte in una singola frase. Esempi di queste frasi sono stati aggiunti in 8.2.7.

PI 967 e PI 970 - Modificate per specificare che:

  • Ai dispositivi devono essere impediti movimenti nell'imballaggio esterno;
  • Dispositivi composti da più pezzi devono essere imballati in modo da evitare danni da urto all’interno dell’imballaggio stesso.

6 - Packaging Specifications and Performance Tests

Le modifiche relative alla Sezione 6 comprendono:

  • Chiarimenti sulla dimensione dei marchi di omologazione UN sugli imballaggi (6.0.4.1, 6.5.3.1);
  • Chiarimenti sull'applicazione dell'anno di fabbricazione per fusti e taniche di plastica (6.0.4.2.1 (f));
  • Nuova disposizione per imballaggi testati per più tipologie (6.0.7);
  • Revisione alla capacità massima per aerosol metallici (6.1.7.2);
  • Aggiunta di una nuova disposizione riguardante fusti in alluminio e altro metallo che prevede un rivestimento protettivo interno o un trattamento specifico se il materiale del fusto non è compatibile con il contenuto. Questa disposizione esiste già per fusti di acciaio e taniche di acciaio e alluminio;
  • Revisione dei riferimenti ISO per bombole UN e recipienti criogenici chiusi (6.4.2).

7 - Marking & Labelling

7.1.4.4.1 - Modificata per specificare l'altezza del carattere del numero UN/ID e delle lettere "UN" o "ID” da apporre sui colli.

7.1.5.5.3 - Modifica delle dimensioni minime del marchio della batteria al litio.

8 - Documentation

8.1.6.9.2, Step 7 - Sono state riviste le modalità per descrivere sovrimballaggi multipli nella Shipper’s declaration con l’aggiunta di un esempio (Figura 8.1.Q).

8.2.1

La dichiarazione richiesta sulla AWB quando la merce pericolosa è presentata al trasporto con Shipper’s Declaration è stata modificata per allineamento al linguaggio d'uso nella documentazione elettronica.
La Shipper’s Declaration non è “attached” ma piuttosto “associated” all’AWB. È previsto un periodo di transizione di due anni durante il quale sono consentite entrambe le formule.

9 - Handling

9.1.9

Modifica del testo destinato agli operatori per rendere obbligatorio l’includere il trasporto di merce pericolosa nel processo di valutazione del rischio per la sicurezza (safety risk assessment).

9.6.4

È stato eliminato l'obbligo di fornire report allo Stato di origine.

10 – Radioactive Materials

Le modifiche della Sezione 10 comprendono:

  • Identificazione modificata per adeguarsi alle disposizioni della Revisione 1 degli standard di sicurezza IAEA serie n. SSR-6 (10.0.1.1);
  • Sostituzione delle parole “livello di radiazione” con “rateo di dose”;
  • Aggiunta di nuovi radionuclidi per Germanium, Iridium, Nickel, Strontium e Terbium (Tabella 10.3.A);
  • Revisione della dichiarazione sulla AWB quando viene offerta merce pericolosa radioattiva con Shipper’s Declaration (10.8.8.1).

Appendix

Appendix A

Apportate numerose modifiche, cancellazioni e aggiunte a termini nel glossario:

  • Aggiunta di definizioni per bagaglio a mano e di stiva;
  • Aggiunta di definizione di “detonators, electronic”;
  • Aggiunta di definizione di “dose rate”;
  • Cancellazione della definizione di “radiation level”;
  • Cambiamento della definizione di “self-accelerating decomposition temperature”.

Appendix C

Modifiche all'elenco dei perossidi organici (Tabella C.2)

Appendix D, E ed F

Aggiornamento dei contatti nelle liste

Appendix H

Revisione delle linee guida per sviluppo e implementazione della formazione per il trasporto di merce pericolosa basata sulle competenze (Competency Based Training) sulla base del contributo da parte di enti di formazione e compagnie aeree IATA. Inoltre, la sottosezione 1.5 della 61ª edizione è stata spostata nell'Allegato A in Appendice H.